Emendamento Zone Franche Urbane in Fvg – Stenografico seduta 19 dicembre 2015   Leave a comment

Passiamo alla votazione dell’emendamento Prodani 1.68. 
Ha chiesto di parlare per dichiarazione di voto l’onorevole Prodani. Ne ha facoltà.

ARIS PRODANI. Grazie Presidente. L’emendamento propone in via sperimentale e temporanea la realizzazione in Friuli Venezia Giulia di alcune zone franche sulla fascia di confine con la Slovenia e l’Austria. I benefici riconosciuti oltre confine in termini di semplificazione amministrativa, burocratica e fiscale, hanno provocato principalmente negli ultimi anni due fenomeni. Il primo è quella di una progressiva e non tanto lenta delocalizzazione, soprattutto di piccole partite IVA, di lavoratori autonomi, di artigiani. L’altra, l’oggettiva impossibilità di queste categorie di concorrere ad armi pari con gli omologhi di oltre confine. È chiaro che le ricadute sul territorio sono un progressivo depauperamento in termini economici e occupazionali sia sulla regione, ma anche, èPag. 190evidente, sull’intero Paese. Per cui chiedo al Governo o al relatore di maggioranza di poter rivedere il parere negativo

PRESIDENTE. Ha chiesto di parlare per dichiarazione di voto il deputato Rizzetto. Ne ha facoltà.

WALTER RIZZETTO. Presidente, soltanto una riflessione.
Questa la chiamano Europa ? A pochi chilometri dai confini del Friuli Venezia Giulia ci sono aspetti che sono completamente differenti rispetto a quelli che il Friuli Venezia Giulia, ma non solo, in Italia vive: un’imposizione fiscale differente, una burocrazia differente e anche sconti sui carburanti differenti. Quindi, Presidente, io invito l’Aula a fare una seria riflessione. Io abito a Udine, il collega Prodani abita a Trieste e se dovessimo aprire un’azienda o a Udine o a Trieste avremo un’imposizione fiscale quasi dimezzata se andassimo nella vicina Slovenia o in Carinzia. Questa Presidente è l’Europa al giorno d’oggi ! Facciamo una seria riflessione e cerchiamo di aiutare, per l’ennesima volta, qualora non si fosse fatto, e non si è fatto in questa legge di stabilità, le piccole e medie imprese che vogliono restare nel nostro territorio ad investire.

PRESIDENTE. Passiamo ai voti. 
Indìco la votazione…

GIANNI MELILLA, Relatore di minoranza. Chiedo di parlare.

PRESIDENTE. Revoco l’indizione della votazione. Onorevole Melilla, ne ha facoltà.

GIANNI MELILLA, Relatore di minoranza ( Sel- Si ). Esprimo un parere negativo.

PRESIDENTE. Passiamo ai voti. 
Indìco la votazione nominale, mediante procedimento elettronico, sull’emendamento Prodani 1.68, con il parere contrario della Commissione, del Governo e del relatore di minoranza di Sinistra Italiana-Sinistra Ecologia Libertà, con il parere favorevole della relatrice di minoranza del gruppo Forza Italia – Il Popolo della Libertà – Berlusconi Presidente, mentre si rimette all’Aula il relatore di minoranza del gruppo MoVimento 5 Stelle. 
Dichiaro aperta la votazione. 
(Segue la votazione).

Dichiaro chiusa la votazione. Comunico il risultato della votazione: la Camera respinge 

   (Presenti  441    
   Votanti  374    
   Astenuti   67    
   Maggioranza  188    
    Hanno votato    50     
    Hanno votato   324).    

Contro
PD
Sel
AP

M5S astenuti

A favore
Tosiani
Fratelli d’Italia
Lega
Forza Italia

Dei corregionali presenti:
Il sottoscritto, Rizzetto e Savino

image

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: