Giardini inquinati: secondo sollecito – 19 luglio 2016   Leave a comment

​Spett.

Sara Vito

Assessore Ambiente Regione Fvg
Roberto Dipiazza

Sindaco Comune di Trieste
e p.c.
Debora Serracchiani

Presidente Regione Fvg
Luciano Agapito 

Direttore centrale Ambiente ed Energia

Regione FVG
Luisa Polli

Assessore alla città territorio, urbanistica e ambiente

Comune di Trieste
Luca Marchesi

Direttore Generale ARPA FVG
Valentino Patussi

Direttore Dipartimento Prevenzione

Azienda Sanitaria Universitaria Integrata di Trieste
Carlo Mastelloni

Procura della Repubblica presso il Tribunale di Trieste

Con la presente, in riferimento alla mail inviata lo scorso 24 Giugno, di cui si allega copia, e sollecitata il 7 luglio, rinnovo la richiesta di una Vostra risposta relativa all’iter in oggetto.
Certo di un Vostro riscontro, porgo cordiali saluti.

Aris Prodani

Gruppo Misto

Camera dei Deputati
Testo inviato il 24 giugno

Stessi destinatari
Lo scorso 03 maggio 2016, il sito online della Regione Fvg ha comunicato la costituzione, da parte della Regione, del Comune e di ArpaFgv, “di una task force istituita per affrontare in tempi rapidi tutte le problematiche connesse al rinvenimento di Idrocarburi Policiclici Aromatici in alcune aree a verde pubblico di Trieste, in cui il sindaco di Trieste ha limitato l’accesso con una recente ordinanza”.

La Delibera della Giunta Regionale n.1074 del 13 giugno 2016 “Approvazione del Protocollo operativo per l’elaborazione di piani di gestione dell’inquinamento diffuso” riporta, tra le azioni da perseguire, “l’istituzione del Tavolo Tecnico che coinvolga attivamente tutti i soggetti competenti in campo ambientale e sanitario (ARPA, ASUI, Province, Comuni), coordinati dalla Regione FVG. Al Tavolo tecnico è  demandata la facoltà di valutare anche la necessità del coinvolgimento di altri enti e/o soggetti con specifiche competenze scientifiche o amministrative (ad. Es.: Ispra, ISS, Autorità di bacino, Autorità di ambito per la gestione del S.I.I, Consorzio di bonifica … etc), al fine di affrontare la predisposizione del Piano in maniera unitaria e multidisciplinare con riferimento a tutte le diverse fasi di indagine e intervento”.

Con la presente, alla luce di quanto esposto in premessa, chiedo di conoscere dalle Istituzioni competenti:

– le tempistiche e le modalità con le quali si procederà all’individuazione delle origini delle fonti emissive dei giardini già oggetto di indagine;

 – le tempistiche e le modalità degli interventi di messa in sicurezza e del successivo monitoraggio dei giardini oggetto di intervento;

 – la definizione di un programma di mappatura degli spazi frequentati dai minori (scuole e giardini pubblici);

 – le tempistiche in relazione all’istituzione del Tavolo Tecnico ed al coinvolgimento delle Istituzioni menzionate (ARPA, ISPRA, ISS etc …).

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: