Tutelare settore trasporto pullman turistici – Interrogazione Ministero dei Trasporti   Leave a comment

Link Camera:

http://aic.camera.it/aic/scheda.html?numero=5/10107&ramo=CAMERA&leg=17
Testo:

​Interrogazione a risposta scritta

Aris PRODANI

Al Presidente del Consiglio dei Ministri, al Ministro delle Infrastrutture e Trasporti, al Ministro dell’economia e delle finanze, al Ministro dello sviluppo economico, al Ministro dei beni e delle attività culturali e del turismo, al Ministro degli affari esteri

Per sapere – premesso che:

in data 4 novembre 2016, presso l’Hotel Holiday Inn a Roma, si è tenuta la prima assemblea nazionale degli Operatori Trasporto passeggeri mediante Autobus Turistici, durante il quale sono intervenuti  i rappresentanti delle principali associazioni di categoria e molti operatori del settore. Nel corso del dibattito sono state affrontate le problematiche del settore che, anche acuite dalla crisi economica, stanno penalizzando il settore del trasporto persone, nonchè le gravi criticità generate dalla pratica del cabotaggio.

Federnoleggio (Federazione Italiana delle Imprese di Noleggio Auto e Autobus con Conducente) di Napoli ha dichiarato che, senza un reale supporto alle aziende italiane, “l’introduzione di questa pratica, ha avuto conseguenze drammatiche per le imprese che subiscono le conseguenze di una turbativa di mercato da parte di vettori provenienti dal resto d’Europa, in particolar modo dei paesi dell’est che, in quanto soggetti ad un regime fiscale vantaggioso, stanno erodendo il mercato italiano”;

la Federazione, il 10 novembre 2016, ha promosso l’invio, da parte degli operatori, di una segnalazione indirizzata alle Istituzioni con la quale sono state avanzate diverse istanze. Oltre all’istituzione delle “dovute procedure di controllo” nei confronti dei vettori stranieri, la missiva richiede una politica di interventi finalizzati a “mettere le aziende italiane in condizione di competitività con i vettori dei paesi membri”.

In particolare, le proposte prevedono di  “recuperare le accise sui carburanti, bene avente funzione di materia prima per lo svolgimento delle attività ” come già avviene per altri settori, “incentivare le innovazioni in materia di sicurezza stradale, salvaguardia ambientale, introducendo la rottamazione anche per gli autobus G.T. così come avviene per il trasporto merci e il TPL (…), consentire alle aziende di poter accedere ai fondi europei, riservati in Italia al turismo e al trasporto pubblico locale ma non al trasporto passeggeri mediante autobus a noleggio con conducente (…)”.

Inoltre, le richieste mirano a determinare“una connotazione precisa all’attività di trasporto passeggeri mediante autobus  a noleggio con conducente, in quanto,  con la definizione “Altri trasporti terrestri”, attualmente ha una identificazione di attività economica (ATECO) molto vaga e allo stesso tempo non prevista in nessuna tipologia di interventi”;

Gli operatori propongono di tutelare il settore degli autobus turistici dalle elevate tasse d’ingresso, presenti in molte città italiane, e tali da limitare l’ingresso nei centri storici dei turisti che giungono in autobus G.T., nati per il contenimento delle emissioni e tramutati in un semplice balzello. 

Come segnalato dall’interrogante, nell’atto n. 4-05882 del 07 agosto 2014, la disomogeneità della disciplina tariffaria delle ZTL può costituire un grave ostacolo e un freno al turismo nazionale e internazionale. Nell’atto ha chiesto infatti al Governo quali iniziative intenda adottare per garantire una disciplina omogenea e razionale delle ZTL che non ostacoli i flussi turistici nell’accesso ai centri delle città, e se intenda intervenire per evitare che l’imposta di soggiorno possa costituire una inaccettabile duplicazione degli oneri a carico dei turisti che utilizzano l’autobus come mezzo di trasporto. 

In ultimo, la segnalazione chiede di fare chiarezza “sulle omologazioni dei Fap/filtri antiparticolato che per il ministero dei Trasporti adeguano i veicoli a classi di emissioni meno inquinanti, ma non vengono riconosciuti dai comuni che in palese contrasto con quanto riportato sulla carta di circolazione, applicano tariffe di ingresso nelle città, riportando la classe di emissione a quella originaria (…);

lo scrivente ha analizzato il fenomeno del cabotaggio terrestre in alcuni atti di sindacato ispettivo, ancora senza risposta. Nell’atto n. 4 – 05730 del 30 luglio 2014 ha chiesto ai Ministeri competenti di adottare “misure urgenti per promuovere ed incentivare controlli mirati e azioni coordinate tra forze di polizia, prefetture e motorizzazione per garantirne l’efficacia”. Mentre, con l’atto n. 4 – 05274, del 25 giugno 2014 ha richiesto al Governo se intenda rivolgersi presso la Commissione dell’Unione Europea per l’adozione della clausola di salvaguardia sul cabotaggio terrestre, proprio in considerazione delle distorsioni del mercato in atto.

il 7 ottobre 2015, in sede di discussione e approvazione del disegno di Legge per la Concorrenza presso la Camera, il Governo ha accolto l’ordine del giorno n. 9/03012-A/00  presentato dallo scrivente, il cui impegno ha previsto di valutare l’istituzione di un gruppo di lavoro interministeriale con il compito di individuare i fenomeni distorsivi ed irregolari presenti nel settore del trasporto persone e ad elaborare delle proposte operative a tutela degli operatori nazionali-:

quali provvedimenti, in relazione alle criticità presenti nel settore dei trasporti e al recente appello degli operatori riportato in premessa, i Ministri interrogati intendano attuare per rendere operativi gli impegni assunti nell’ordine del giorno n. 9/03012-A/004;

se, e secondo quali modalità e tempistiche, intendano dar seguito alle proposte avanzate dagli operatori del settore. 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: